Villa Ebla Il ricevimento in campagna

Il 2015 ha determinato un ritorno al fascino della natura e dell’aria aperta, che diventa la cornice ideale per cerimonie e matrimoni in puro stile bucolico.
Sono quindi ricercatissime le atmosfere placide ed idilliache dei casali di campagna, delle ville d’epoca con grandi giardini e location con piscine e fontane, tutte zone in tema per una cerimonia suggestiva e rilassante.
Per una perfetta cerimonia all’insegna della spontaneità e del puro contatto con la natura, basta affidarsi alla semplicità degli allestimenti, alla familiarità e genuinità dei sapori e degli odori, restando sofisticati e accurati ma con un pizzico di semplicità in più.
La parola d’ordine, quindi, è essenzialità: l’allestimento sarà rustico ma curato in ogni minimo dettaglio, magari con qualche tocco particolare come l’aggiunta di candele, spighe o frutta di stagione. Questo ci porta ad un’altra scelta consigliata, cioè quella di rispettare i tempi della natura. Per bouquet o allestimenti floreali, quindi, è preferibile optare per fiori di stagione. Il total white darà un tocco di classe, ma anche i colori pastello si adattano bene al contesto bucolico.
In suggestive ed ampie location immerse nel verde si può anche rinunciare al classico ricevimento, a favore di un bel wedding picnic con tanto di tovaglie e cestini segnaposto. In questo caso, anche un bel giardino, sufficientemente ampio e curato, può essere l’ideale.
Elemento fondamentale di ogni ricevimento è il menù, che può essere ampiamente personalizzato e adattato a qualsiasi stile. In questo specifico caso, i vostri ospiti saranno deliziati da un sostanzioso buffet a base di tartine salumi, formaggi e altri prodotti tipici del territorio, per poi passare al pranzo vero e proprio, fatto di piatti veraci e tradizionali ma perfezionali e rivisitati da chef professionisti.
Il tutto, ovviamente, rispettando la stagionalità dei prodotti e la tradizione della zona.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *